Mangiare bio: i vantaggi del cibo biologico

By | April 14, 2022

Sempre più persone prediligono il cibo biologico rispetto al passato. 

Questa scelta è dovuta non solo ad un trend dell’healthy food ma anche perché si vuole seguire uno stile di vita sano. Molti studi dimostrano che l’organic food sia indiscutibilmente meglio, per la conservazione delle proprietà organolettiche, del cibo convenzionale. Il consumatore sta diventando sempre più attento all’INCI, agli ingredienti presenti nei cibi e soprattutto alla provenienza. Se scegli di voler mangiare sano allora clicca qui.

Parlando di benefici, quelli tangibili sono:

  • miglioramento della salute del cuore;
  • miglioramento del sistema immunitario;
  • maggiore sicurezza per l’ambiente;
  • miglioramento del benessere degli animali;
  • è gustoso e digeribile.

Scegliere il biologico vuol dire scegliere il ciclo della natura, poiché mangiare sano vuol dire scegliere una coltivazione basata sui cicli naturali, dove sono vietati qualsiasi tipo di fertilizzanti e pesticidi e dove sono preservati il risparmio energetico ed idrico. E sono questi i valori chiave di BioItalia, che ha fatto di queste caratteristiche il core business del suo brand.

Mangiare biologico riduce anche l’insorgenza di intolleranze alimentari che stanno aumentando sempre di più a causa dell’agricoltura convenzionale. Questo comporta un piegare il Pianeta al volere dell’uomo creando,così, un danno all’ambiente ed un danno irrimediabile alla biodiversità ed è per questo che bisogna scegliere l’agricoltura biologica per preservare un equilibrio della terra, della flora e della fauna presente e delle risorse a disposizione come: acqua, energia e aria.

Come fare una spesa biologica

Molti si chiedono dove fare la spesa biologica: se al supermercato normale o in supermercati/mercati biologici. 

Indipendentemente dalla scelta del luogo, per avere la conferma che si stanno acquistando prodotti biologici ci dev’essere l’etichetta certificata con la scritta: “da agricoltura biologica” seguita dal nome dell’Organismo di controllo, il codice dell’Organismo di Controllo e codice dell’azienda produttrice ed infine il numero di autorizzazione alla stampa dell’etichetta.

Dopo aver verificato queste informazioni, prediligi prodotti a chilometro zero e sfrutta la filiera e le ricchezze del tuo territorio.

Ed ecco qui, altri consigli per vivere bio:

  • scegli farine biologiche variando tra tutti i cereali presenti;
  • acquista frutta e verdura di stagione seguendo il ciclo naturale del nostro Pianeta;
  • scegli e-commerce che t’inviano la tua spesa biologica direttamente a casa facendoti risparmiare tempo, denaro ed inquinamento per il Pianeta. Come BioItalia;
  • scegli packaging in carta o con contenitori in vetro da poter riutilizzare ed abbraccia la filosofia del “zero waste”;

 E adesso che hai tutti i motivi per scegliere il biologico piuttosto che la filiera tradizionale, cambia il tuo stile di vita e scegli il mangiar sano.